Il grattacielo più alto del mondo.

Il Burj Khalifa è il grattacielo più alto del mondo, la struttura più alta e maestosa mai realizzata dall' uomo, 828 metri di altezza.

Ha 160 piani ed una antenna in sommità alta 136 metri.

 www.alldubai.ae

 

I grattacieli più alti di 600 metri sono chiamati megatall e attualmente ne esistono solo 3 al mondo: il Burj Khalifa a Dubai negli Emirati Arabi Uniti, alto 828 metri, la Shanghai Tower in Cina, alta 632 metri, e la Mamma Royal Clock Tower a la Mecca in Arabia Saudita, alta 601 metri.

L’ambizioso progetto è stato fatto dallo studio SOM vincitore di un concorso internazionale.

Il Burj Khalifa è costato 1220 milioni di euro e viene inaugurato nel gennaio 2010, con uno degli spettacoli pirotecnici più maestosi mai visti.

www.constructionweekonline.com

 

Gli appartamenti sono messi in vendita a prezzi superiori a 40000 dollari a metro quadro.

Può ospitare fino a 35000 persone, ha una superficie totale pari a 526000 mq di cui 28000 mq ad uso uffici, 170000 mq residenziali ed il resto adibito ad Hotel.

Al suo interno trovano spazio 3000 metri quadrati di sale conferenze, spazi per eventi e centri commerciali.

Al 124° piano il belvedere più elevato al mondo offre una spettacolare vista a 360° di Dubai.

Sono presenti 58 ascensori che viaggiano ad una velocità di 10 metri al secondo.

www.roomsbooking.com

 

I lavori delle fondazioni iniziarono nel gennaio del 2004.

Le fondazioni sono formate da 194 pali del diametro di 1,5 metri lunghi dai 43 a 50 metri gettati in opera, ogni palo può sorreggere carichi fino a 3000 tonnellate e le prove di carico eseguite su palo pilota sono arrivate fino a 6000 tonnellate. I pali sono realizzati con calcestruzzo autocompattante SCC con resistenza cubica pari a C60 (600Kg/cmq) opportunamente realizzato (mix design) perchè il terreno sotto il Burj Khalifa è attraversato da acque naturali con concentrazione di cloruri pari a quelle delle acque marine.

www.geoforum.it

 

I lavori delle fondazioni iniziarono prima che si decidesse l’altezza definitiva del grattacielo, aspettare la fine del progetto avrebbe posticipato l’inizio dei lavori anche di 3 anni prima di far partire le gare d' appalto.

Le fondazioni furono eseguite quando ancora grosse porzioni della struttura dovevano essere progettate e gli architetti dello studio SOM non avevano ancora deciso l’altezza definitiva.

Finita la palificata, sopra fu realizzata una platea di 3,7 metri di altezza.

Le fondazioni devono sorreggere un peso elevatissimo, basti pensare che solo il peso dell'edificio vuoto è pari a 500.000 tonnellate. 

www.geomarc.it 

 

La struttura del Burj Khalifa è in calcestruzzo, a forma di Y, nota come stella a 3 punte, irrigidita al centro da un nucleo esagonale detto core o hub, il quale irrigidisce torsionalmente l'edificio.  Per aumentare ulteriormente la rigidezza delle strutture le tre punte della stella hanno delle pareti ortogonali di rinforzo.

www.ctbuh.it 

 

Il Burj Khalifa ha uno scheletro in calcestruzzo armato. La tecnica utilizzata per alzarsi in altezza è chiamata jump forming. Si posano i casseri e le armature dei setti, poi si getta il calcestruzzo. Quando il calcestruzzo ha una consistenza adeguata, circa dopo 12 ore, si disarma e si alza il pannello del cassero mediante un sistema idraulico che spinge sul calcestruzzo appena gettato, alzandosi di 4 metri (cassaforma automatica rampante  Doka SKE 100). Il calcestruzzo oltre ad avere un resistenza finale pari a 80 MPa deve possedere una resistenza dopo sole 10 ore pari a 10 MPa. Dal piano 127° si è utilizzato calcestruzzo C60 MPa.

 www.doka.com

 

Per gettare il calcestruzzo fino a 600 metri di altezza si sono utilizzate 3 complesse pompe appositamente studiate in Germania dalla Putzmeister di Francoforte.  La fornitura complessiva del calcestruzzo è stata di 300000 metri cubi, mentre le tonnellate di armature metalliche sono quasi 39000. Per la movimentazione dei materiali si sono utilizzate 3 enormi gru a torre del peso di 120 tonnellate ognuna, auto-sollevanti. I solai sono anch'essi di calcestruzzo con resistenza C50 MPa. 

Il Burj Khalifa è stato testato in galleria del vento, e dai risultati ottenuti si sono modificati i profili terminali dei vari settori della facciata, assotigliata la torre, orientando e ruotando l'intero edificio in base alle direzioni prevalenti del vento.

 

Per saperne di piu':

 

Guarda il video su you tube del Burj Khalifa

 

Guarda il sito della storia del  Burj Khalifa

 

 

 

Please reload

© 2019 Studio Navarra Associati

Tutti i diritti riservati - P. IVA. - C. F. 03493080281