Strada Statale 10

Variante agli Abitati di Monselice ed Este - Padova

Il tracciato della S.S.10 parte da Monselice in località Cà Oddo e raggiunge la località Pra a sud di Este per una lunghezza complessiva di 10.459 metri.
Sono state eseguite areoriprese in scala 1:4000 e 1:15000. La prima aeroripresa è stata utilizzata per la realizzazione della cartografia scala 1:1000, tale restituzione è stata fatta con sistema numerico tridimensionale. Di conseguenza si è ricavato il modello matematico del terreno per la vera e propria progettazione planoaltimetrica della S.S.10. L'areoripresa in scala 1:15000 è stata effettuata per ricavare un fotopiano in scala 1:5000 del territorio circostante la nuova S.S.10. Da tale fotopiano è possibile avere la visione globale del territorio circostante la nuova strada per circa 1,5 km per ciascun lato.
Opere d'arte inserite nell'asse principale:

  • Sovrappasso sulla ferrovia lm*=89.90 m

  • Sovrappasso su via Granzette lm*=15 m

  • Sovrappasso sulla S.P. 41,42  lm*=64.9 m

  • Sovrappasso su via Casette lm*=15 m

  • Viadotto Brancaglia lm*=450.11 m

  • Ponticelli fossa Monselesana

  • Ponticelli su Destruro di Carpanedo

  • Ponticelli su scolo Motta

  • Ponticelli su scolo di Este

  • Opere d'arte inserite nella viabilità intersecata:

  • Cavalcavie e svincolo per raccordo alla S.P. n.8 lm*=38.58

  • Cavalcavia Schiavonia  lm*=35.30

  • Cavalcavia svincolo accesso Este lm*=38.58

  • Cavalcavia Sperone lm*=38.58

Ponti e viadotti:
I ponti e i viadotti sono a due corsie da m. 3.75 e banchine da m.1.5 con marciapiedi di m. 1.55 (larghezza globale ai fili esterni m. 13.60) con struttura mista acciaio-calcestruzzo, aventi ciascuno di essi tre travi principali di acciaio poste ad interasse di circa 4.10m. Le travi a doppo "T" con piattabande di larghezza disuguali sono di acciaio Fe510C autoprotetto mutuamente collegate con traversi reticolari ogni 5 metri circa. Sulle travi di cui sopra sono poste in opera delle lastre di calcestruzzo, di cm. 4 con tralicci di acciaio, aventi la funzione di casseri a perdere. Su detti casseri è realizzata la soletta di cls armato collegata alle sottostanti travi di acciaio mediante pioli Nelson. Le strutture degli impalcati dei ponti sono sostenute da spalle e pile le quali poggiano su delle zattere di fondazione gravanti sopra pali di grande diametro (diametro 1200mm) o su diaframmi aventi lunghezza variabile in funzione delle caratteristiche geotecniche dei terreni.
Ove necessarià si è prevista la precarica dei terreni.

Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva e coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione.

© 2019 Studio Navarra Associati

Tutti i diritti riservati - P. IVA. - C. F. 03493080281